Benvenuto su fotografico.cloud, Qui troverai:

 

Fotografia immobiliare, paesaggistica e pubblicitaria

Scegli di pubblicizzare al meglio le tue offerte. Un annuncio corredato da un buon servizio fotografico aiuta ad incrementare la permanenza delle visite sul tuo sito e velocizza i tempi di vendita. (Questa sezione è in costruzione)

Lavori per l’editoria

Una vetrina aperta per mostrarti alcuni lavori svolti nell’ambito dell’editoria e della pubblicità. Prendi ispirazione per il tuo prossimo lavoro, e se hai bisogno di qualcosa in particolare lo ideeremo e realizzeremo insieme.

 

Mostre ed eventi

Segui le ultime notizie sui principali eventi culturali in Italia. Fotografia e grafica sono i temi principali ed il sito è sempre aggiornato sulle manifestazioni più importanti. Se hai notizie di una mostra che vorresti fosse pubblicata scrivimi dal menu contatti indicandomi il link all’evento oppure costruiscilo insieme a me.

Gli articoli saranno rimossi dopo 1 anno.

_________________________________________________________________________________________________________________________________

altre mostre in breve

Per gli articoli completi si rimanda ai link nelle descrizioni

Dal 25 aprile a Palermo apre la mostra “Robert Capa Retrospective”, nelle sale del Real Albergo dei Poveri e dedicata a Capa, figura di spicco del fotogiornalismo del XX secolo, in occasione dei 70 anni dalla fondazione di Magnum Photos. La rassegna è promossa dall’Assessorato Regionale ai beni culturali e all’identità siciliana in occasione di Palermo Capitale della Cultura 2018 ed è organizzata da Civita in collaborazione con Magnum Photos, e la Casa dei Tre Oci.

Le sale monumentali del Castello Carlo V di Lecce ospitano dallo scorso 21 aprile Elliott Erwitt Personae, la prima grande retrospettiva delle immagini in bianco e nero e a colori di Erwitt, promossa dal Comune di Lecce e prodotta da Civita Mostre con la collaborazione di SudEst57 e di Theutra. Curata da Biba Giacchetti, la mostra comprende oltre 120 scatti, che Erwitt ha selezionato personalmente, con Biba Giacchetti nel suo studio di New York, traendoli dal suo vastissimo archivio.

Dall’8 aprile oltre cento immagini fotografiche di Man Ray, in mostra alla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di San Gimignano (Siena), ci consentono di rileggere il lavoro fotografico di uno dei più significativi artisti del XX secolo. La mostra Man Ray. Wonderful visions è promossa dai Musei Civici di San Gimignano, curata da Elio Grazioli e prodotta da Opera-Civita con la collaborazione della Fondazione Marconi.

La Reggia di Venaria accoglie dal 22 marzo una nuova grande mostra fotografica, Sebastião Salgado. Genesi. Curata da Lélia Wanick Salgado su progetto di Amazonas Images e Contrasto, la mostra è frutto della collaborazione di Civita Mostre con il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude. Genesi trasmette un messaggio potente nella sua essenziale purezza, la preservazione del nostro pianeta e la imprescindibile necessità di vivere un rapporto più armonico con il nostro ambiente. Fonte: CIVITAfa

– Dall’estero –

 

26 aprile 1986: una data che non può essere rimossa dalla memoria collettiva. Il disastro nucleare di Chernobyl, avvenuto esattamente quel giorno di oltre 30 anni fa, per la sua gravità e drammaticità resta un episodio impossibile da dimenticare, non solo per quanti ne hanno ricordi diretti. Nel luglio 2017, la fotografa ucraina Nadja Gusenbauer ha scelto di addentrarsi nell’estesa area colpito dal terribile evento. Il risultato della sua esperienza di osservazione diretta confluisce oggi nella personale Nadja Gusenbauer – Sperrzone Tschernobyl. Verschwunden 1999, a Vienna, negli spazi della Leica Galerie, il 18 maggio. Fino al 4 settembre. Fonte: Sky arte

L’estate si preannuncia decisamente calda, dalle parti del Museen Koeln. L’ente di Colonia ha infatti appena inaugurato Peter Gowland’s Girls, mostra che – fino al prossimo 9 settembre – porta nel Vecchio Continente tutto il glamour e la seduttività delle “ragazze di Peter Gowland”, appunto, definito dal New York Times il “fotografo numero 1 delle pin-up”. La rassegna tedesca non può che confermare il merito di una simile fama, forte di un percorso espositivo che si snoda tra circa due centinaia di fotografie firmate da Gowland nel corso della sua carriera.  Fonte: Sky Arte