Donna Ferrato e il lato “dark” della fotografia

Ospite della quarta puntata della nuova stagione di Master of Photography, in onda il prossimo giovedì 15 giugno, Donna Ferrato è una fotoreporter di fama internazionale.

All’incessante desiderio di documentare la realtà senza pregiudizi, l’autrice ha da sempre coniugato la capacità di inquadrare – e svelare al pubblico – gli aspetti più inconfessabili della natura umana. Sentimenti e istinti primordiali quali la rabbia e la violenza, la sessualità e l’erotismo. Proprio una delle sue immagini di maggiore impatto, in cui una donna di nome Lisa viene colpita dal marito Garth per essersi opposta alla sua tossicodipendenza, è stata eletta dal TIME nel 2016 come una delle “100 fotografie più influenti di tutti i tempi”.

Alla carriera documentaria la Ferrato ha nel tempo affiancato anche l’impegno sociale in senso stretto, fondando l’associazione non-profit Domestic Abuse Awareness e, nel 2014, attraverso la campagna I Am Unbeatable, che portava all’attenzione del pubblico le storie delle donne che avevano deciso di sottrarsi agli abusi dei propri partner.

Garth ransacked the bathroom searching for his cocaine pipe. “I’ve hidden it,” Lisa said, “to save our marriage. “You’re lying, you wanted it for yourself,” Garth shouted. Suddenly, he hit Lisa. Saddle River, NJ, 1982 © Credits: Donna Ferrato

______________________________________________________________________________________________________________________________

Foto di apertura: As the police arrested his father, Diamond said “I hate you for hitting my mother! Don’t you come back to this house!” Minneapolis, MN, 1988 © Credits: Donna Ferrato
Fonte: Sky Arte