Takashi Murakami e il Jap Pop protagonisti a Capri

Eletto dalla testata Time come “il più influente rappresentante della cultura nipponica contemporanea“, Takashi Murakami è in mostra a Capri alla AICA | Andrea Ingenito Contemporary Art, dal 9 luglio al 31 agosto prossimo.
Sono circa 20 le serigrafie esposte in occasione della mostra Murakami. Jap Pop in Capri che si propone di presentare lo stile dell’artista, soffermandosi sulla distintiva fusione tra pittura giapponese tradizionale e la cultura pop.
Ad accompagnare i lavori di Murakami, il cui nome si lega anche alla cosiddetta estetica Superflat (super piatto), divenuta suo manifesto programmatico, sono un nucleo di opere di giovani esponenti del pop giapponese che in lui riconoscono il proprio Maestro.

Nato nel 1962, noto a livello internazionale anche per le collaborazioni con brand e celebrità – nel 2003, ad esempio, ha lavorato con lo stilista Marc Jacobs nella creazione della borsa Cherry Blossom per Louis Vuitton – e per la nutrita produzione di gadget che portano la sua firma, Murakami ha definito un percorso autonomo rispetto ai canoni dell’arte tradizionale.
Ha scelto di intrecciare la propria produzione con gli universi Otaku – termine che identifica quanti nutrono una passione addirittura ossessiva per manga e anime – e Kawaii. Nelle sue opere ricorrono pupazzi, buffe caricature, fiori e disegni che sembrano cartoni animati, jellyfish eyes e colori brillanti, a testimonianza del suo interesse per tutte le “subculture” che convivono nella complessa e affascinante società giapponese dei giorni nostri.

________________________________________________________________________________________________________

Immagine in apertura: Takashi Murakami, Murakami Kun, 2009, tecnica mista su carta, 68×68 cm.

Fonte: Sky arte /  Takashi Murakami e il Jap Pop protagonisti a Capri